Alimentazione

Al cane adulto si consiglia di somministrare due pasti di crocchette (o umido) di buona qualità, mattina e sera, secche o inumidite con acqua tiepida. Non lasciare il cibo a disposizione.

Per spezzare il digiuno è buona norma dare, a metà giornata, un pezzetto di pane secco oppure un paio di biscotti per cani.

Lasciare acqua fresca e pulita sempre a disposizione.

Si sconsigliano gli avanzi di cucina specie se grassi, salati o zuccherati (sughi, dolciumi…)

Attenzione che alcuni alimenti sono tossici per i cani: mai somministrare cioccolato, uva, alcol, cipolla, frutta con semi o gusci e in generale informarsi sempre col proprio veterinario su quale sia l'alimentazione più adatta alle esigenze del proprio cane

 

cocker-spaniel-puppy-with-head-in-feeding-bowl
651912

Cura del mantello

E’ sufficiente una buona spazzolata due/tre volte a settimana, il bagno solo a bisogno. La toelettatura va effettuata due/tre volte l’anno. NON si deve rasare tutto, NON si rasa la schiena MAI per NESSUN motivo. Va tagliato con la forbice il pelo in eccesso sulle zampette e la frangia della coda e con la tosatrice si pulisce il sottogola e l’interno dell’orecchio. Il pelo aiuta il cane a regolare la temperatura corporea, un cane rasato NON sta più fresco.

Prestare massima attenzione a spighe e forasacchi presenti in primavera ed estate, controllando al rientro dalle passeggiate soprattutto le orecchie e gli spazi interdigitali del cane

 

Cure veterinarie

Ricordarsi di fare annualmente le vaccinazioni. Sempre annualmente, prima delle vaccinazioni, sarebbe bene fare anche un esame delle feci o comunque sverminare il cane.

Se il cane vive in una zona a rischio, è indispensabile una corretta profilassi contro la FILARIOSI CARDIOPOLMONARE (Guardian Iniettabile dal veterinario una volta all’anno oppure Cardotek Plus per bocca tutti i mesi caldi) e proteggerlo dal rischio di contrarre la LEISHMANIOSI con collari o spot- on efficaci contro i flebotomi.

Molto consigliato è l’uso mensile (anche ogni 25 giorni nei periodi più caldi) di Spot-on o collari specifici per tenere lontani i parassiti esterni come pulci, zecche, pidocchi. Alcune formulazioni sono anche repellenti per zanzare e flebotomi detti “pappataci”.

Il prodotto Spot-on viene posto sulla pelle avendo cura di spostare il pelo nella zona interscapolare.

In commercio anche prodotti naturali all'olio di Neem.

Si consiglia sempre di rivolgersi al proprio veterinario di fiducia per un parere qualificato in funzione dell'età e condizioni di salute del vostro cane

 

IMG-20150526-WA002
11401367_1144111555614683_4607283988539285206_n

Uscite igieniche

Gli orari delle uscite igieniche devono essere più stabili possibili per permettere al cucciolo, che comunque fino ai 6 mesi non ha il controllo degli sfinteri, di regolare il proprio orologio biologico (se piove nei primi mesi usate un cappottino oppure asciugatelo bene al vostro rientro). Obbligatoriamente dopo i pasti e appena sveglio, possibilmente ogni 4 ore al massimo. E’ importante non giocare mai con il cucciolo quando si esce per fargli fare i bisogni, solo una volta fatto si potrà giocare. Se lo avete al guinzaglio passeggiate in silenzio, se è libero in giardino guardate in giro e tenete le mani dietro alla schiena.

E’ importante enfatizzare con complimenti e carezze ogni volta che fa qualcosa di positivo, mentre se fa qualche danno bisogna ignorarlo. Punirlo non servirà a nulla se non a minare il rapporto di fiducia che state cercando di instaurare

 

Gestione in casa

Prima di accogliere il cucciolo o appena questi è arrivato fate una riunione in casa in modo da valutare assieme cosa permettergli e cosa vietargli, tutti i membri della famiglia dovranno essere d’accordo. La costanza è fondamentale così come la coerenza.

Se sorprendete il cucciolo mentre sta facendo qualcosa di sbagliato (esempio rosicchiando un mobile,

facendo pipì in giro ) bisogna dirgli di NO con tono di voce deciso e poi distrarlo cambiando zona della casa. Togliete e riponete al sicuro i tappeti ed eventuali oggetti di valore sia esso economico o affettivo e rimetteteli al loro posto gradualmente e controllando che il cucciolo non ne sia attratto.

Socializzazione è la parola d’ordine: non appena ambientato, dopo circa due settimane, fategli fare più esperienze possibili! Più esperienze positive il cucciolo farà nei primi mesi più equilibrato sarà da adulto (altri cani, bambini, disabili, anziani, rumori diversi ecc)

 

Lilly
Number

Accortezze

State portando a casa un cucciolone o un adulto, ricordatevi che il disagio vostro nell'accoglierlo non è lontanamente paragonabile al disagio che prova lui nel lasciare quella che per tanto tempo è stata la sua famiglia e il suo branco.

Dovete avere molta pazienza e rispettare i suoi tempi, non forzatelo nei contatti fisici né nella conoscenza della nuova casa.

Normalmente per un corretto ambientamento passano da TRE settimane a TRE mesi, siate felice di ogni piccolo passo avanti e, ancora una volta, siate pazienti.

Tenete CHIUSI porte e cancelli, non sono concesse disattenzioni, attenzione specialmente quando avete ospiti. Inizialmente Fatelo uscire in giardino solo sotto sorveglianza, se vedete che cerca un varco per scappare utilizzate un guinzaglio estensibile, tipo Flexi.

Avete tra le mani una creatura da plasmare, forse faticherete, ma le soddisfazioni che vi darà sono impagabili: ve lo assicuriamo!

Adottare un cane è un gesto D’AMORE INCONDIZIONATO non un modo per risparmiare soldi. Se vi sta venendo qualche dubbio siete ancora in tempo per ripensarci senza nessun problema. Considerate che portare il cane a casa per "PROVARE", perché tanto sapete che male che vada lo potete riportare indietro, è l’atteggiamento più SBAGLIATO in assoluto, poiché per voi non sarà stata che una parentesi mentre per il cane è un TRAUMA.

Vi preghiamo di pensarci davvero seriamente!